Alessandra Badalamenti

Relazione con se stessi

Nell’articolo precedente abbiamo parlato di quanto sia importante eliminare il giudizio degli altri e puntare solo su quello che noi pensiamo di noi stesse. Mi rendo conto che il lavoro da fare non è facile e per alcune potrebbe essere molto complesso. Ecco perché in questo articolo parleremo di quanto sia importante amare se stesse e relazionarsi prima con noi che con gli altri. Quindi dobbiamo capire come amarci e quali sono le migliori strategie per aumentare la propria autostima.

La prima cosa da ricordare è che l’autostima non è un fattore genetico: non veniamo al mondo con una bassa o un’alta considerazione di noi stessi, ma siamo noi a mutarla durante il corso della nostra vita. Quindi a poter modificare ma soprattutto la possiamo imparare. Come? Con la pratica. Concentrati soltanto su quello che vuoi e non su quello che gli altri vogliono da te. Il giudizio degli altri non deve influenzarti, ma al massimo migliorarti. Liberandoti dell’ansia della perfezione e concedendosi un margine di errore e vivendo liberamente e senza condizionamenti esterni, sprigionerai l’autostima e la sicurezza in te stessa.

Se sei condizionata dall’approvazione degli altri, per ogni piccolo errore la tua autostima si abbassa così come la tua voglia di agire. Sei tu ad avere il controllo: anche se l’approvazione degli altri viene a mancare tu puoi far leva sulla tua soddisfazione per aver agito, per aver tentato, e indipendentemente dai primi risultati, conserverai la capacità di reagire e volgere l’azione verso i risultati voluti.

Per aumentare la nostra autostima dobbiamo prima di tutto ricordarci quanto bene ci vogliamo, poiché siamo speciali e in grado di poter fare grandi cose. Parola d’ordine? Amarsi.
Esistono tantissimi esercizi e rimedi per aumentare l’autostima e amarsi.

  1. Chiediti chi sei
    Prima di tutto ricordarci chi siamo, quello che ci piace fare, i nostri valori e i nostri talenti, qualità e anche difetti. Ci vorrà magari tempo per rispondere in modo completo alla domanda, ma un esercizio utile potrebbe esser questo: ogni giorno aggiungi un aggettivo alla risposta, se preferisci decidi anche un tempo massimo di giorni in cui vuoi che la tua risposta sia pronta. Al termine di questi giorni sai rispondere alla domanda? Se sei soddisfatta della risposta è un ottimo passo avanti, in caso contrario non abbatterti ma concediti ancora qualche giorno.
  1. Esci dalla tua comfort zone
    Il prossimo step è cambiare qualche vecchia abitudine. Pensiamo all’abbigliamento per esempio o a un nuovo taglio di capelli: curare il proprio aspetto è fondamentale per sentirsi bene con se stesse. Inizia con una piccola novità e cerca d’inserire ogni giorno qualche nuova abitudine.
  1. Stringi nuove amicizie
    Le situazioni per conoscere e frequentare persone diverse dalla nostra cerchia ristretta di amicizie sono tante: puoi iscriverti in palestra, prenderti un caffè con qualche mamma fuori scuola. Perché non approfittarne e allargare le tue amicizie?
  1. Impara dalle sconfitte
    Possiamo fallire spesso, ma poi facciamo i conti con la possibilità di superare i fallimenti. Ogni fallimento è un tentativo che ti avvicina alla meta. Il vero fallimento è non fallire. Qualsiasi cosa vale la pena fare, vale la pena rischiare. Cerca la lezione positiva in ogni delusione e chiediti sempre cosa hai fatto bene e cosa avresti potuto fare diversamente.
  1. Elimina la negatività
    Se per ogni fallimento o momento buio sul nostro percorso reagiamo negativamente sarà sempre più difficile eliminare questa sensazione da noi. Nel buio della notte, trova il raggio di sole: “E se c’è, un segreto è fare sempre come se vedessi solo il sole”. Ci sono situazioni in cui il raggio di sole non riusciamo proprio a vederlo, in quel caso ti consigli
  1. Amati
    Amarsi deve diventare il tuo imperativo categorico, da ripetere ogni giorno, al mattino e alla sera. Ama i tuoi difetti e i tuoi pregi, valorizza ogni parte del tuo corpo e del tuo carattere.
  1. Chiedi aiuto
    Se sei in difficoltà non avere imbarazzo e chiedi aiuto: se ti rendi conto che la tua autostima peggiora sempre di più e ti senti inerme, chiedi aiuto a un amico, a un familiare o a un professionista.

Per iniziare ad apprezzarti, parti dalla conoscenza che hai di te: ricordati quanti vali, trasforma i tuoi fallimenti in emozioni positive. È fondamentale avere pazienza ed essere realmente motivate. Ricorda che non tutto arriva subito, comporta impegno, coraggio e tanta determinazione.

E tu hai altre strategie che metti in pratica per amarti? Ti va di raccontarmi?

Contattami